Feeds:
Articoli
Commenti

Posts contrassegnato dai tag ‘Maya’

Man mano che ci si avvicina alla fatidica data del 21 Dicembre 2012, su cui tanti, o troppi, hanno ricamato, vale la pena soffermarsi a studiare meglio cosa dicono davvero, sia le leggende Maya, sia altre leggende di altri popoli e rivelazioni di famosi veggenti, che sembrano tutte convergere sulla fine del 2012 e sul 2013 come date della fine del mondo. Ma si tratta della fine del mondo, o della fine del mondo “come noi lo conosciamo”? In altre parole si tratta di una distruzione, o di una rinascita dell’umanità verso un’epoca di maggiore pace, armonia e quindi benessere?

“2013 La fine del mondo o la rinascita?” è il libro della nota studiosa Marie D. Jones, che indaga a fondo questo interrogativo, e lo mette in relazione con tutti gli eventi, di origine naturale, o causati dall’uomo, che potrebbero portare a un cambiamento definitivo, in male o in bene, di tutta l’umanità.
Su Amazon.com, potete leggere i commenti al libro, che gli attribuiscono una media di 4 stelle.

Read Full Post »

Il primo Anticristo, stando alle profezie di Nostradamus, è stato Napoleone. Il secondo è stato Hitler. Chi sarà il terzo Anticristo, destinato a scatenare guerre e distruzioni ancora maggiori?

Lo scrittore e studioso di Nostradamus Adam Sabir, pensa di aver capito chi sarà… ed ha commesso la leggerezza di rivelarne il nome a Lamia de Bale, durante la loro unica notte d’amore. Adesso c’è da proteggere la zingara Yola, che porta in grembo il secondo Messia, dai membri superstiti del Corpus Maleficus, che non lesineranno mezzi, denaro e la loro sconfinata malvagità, per appoggiare l’ascesa del Terzo Anticristo. Insieme a Yola ci sono solo il sempre più confuso Sabir, l’ex-poliziotto Joris Calque, suo marito Alexi e il loro cugino Radu. Quante speranze di sopravvivere rimangono ancora?

“Il Terzo Anticristo” è il capitolo finale della trilogia di Mario Reading, un congegno giallo di alta precisione, combinato coi toni grotteschi e truci dei film alla Tarantino.

Read Full Post »

Se hai sognato una inondazione colossale, con onde più grandi dei palazzi, che sommergono e distruggono tutto, sei in buona compagnia. Sono migliaia le persone che hanno avuto questo sogno.

Si tratta di una premonizione collettiva? Sei stato prescelto per salvarti da una catastrofe imminente? E i governi cosa sanno di possibili catastrofi future? Come mai hanno costruito nel sottosuolo della Norvegia un bunker contenente tutti i tipi di semi del mondo? E il progetto Lunar Ark per salvare le conoscenze scientifiche da un eventuale impatto di meteoriti sulla terra? E le tante altre strane ricerche scientifiche di cui si fa fatica a comprendere la motivazione (HAARP, Kola, le città sotterranee, ecc.)?

I Governi sono in possesso di informazioni scientifiche sconosciute al grande pubblico, magari di origine extraterrestre? Sono possibili invasioni extraterrestri ostili?

Oppure si stanno avvicinando le profezie apocalittiche di antiche civiltà, come quelle ormai note dei Maya, e quelle meno conosciute dei Sumeri, degli Hopi e di Agharti, per non parlare di interpretazioni non convenzionali dei testi biblici?

Pablo Ayo, con il libro “La Grande Onda”, ci accompagna a scoprire tutti questi aspetti sconosciuti ma documentati da valanghe di testimonianze, foto e documenti. Un libro irrinunciabile per chi vuol fare luce su tutte le informazioni che i governi preferiscono non divulgare.

Hai sognato anche tu “La Grande Onda”?

Read Full Post »

Esiste davvero una Profezia Maya sulla fine del mondo? Si tratterà davvero dell’estinzione della razza umana o di qualcos’altro? E cosa sappiamo davvero di questo popolo “scomparso” e della sua storia? Nostradamus era a conoscenza di questa profezia?

Sono tante le congetture nate sulla possibile fine del mondo nel Dicembre 2012. Ci sono stati scritti libri su libri, con teorie più o meno fantasiose, così come anche affascinanti romanzi di fantastoria. Sebbene questo fiorire di teorie e libri più o meno sensazionalistici abbia creato un clima di comprensibile scetticismo sulla faccenda, è indubbio ed appurato che i Maya avevano un loro particolare modo di misurare il tempo: così come ore, minuti, secondi, giorni e mesi sono ciclici (ricominciano sempre da capo), anche gli anni avevano, nella loro concezione del cosmo, dei cicli, della durata di circa 5000 anni. Secondo questo modo di misurare il tempo, ci sarebbero stati 4 di questi cicli completi, e l’attuale, iniziato nel 3113 a.C. e volto a terminare appunto nel 2012, è stato il più favorevole per lo sviluppo della civiltà umana. Cosa dovrebbe accadere di preciso il 21 Dicembre 2012? Nessuno di noi lo può sapere, ma possiamo, con la curiosità del vero scienziato, raccogliere tutte le conoscenze che abbiamo sui Maya, e cercare di penetrare quelli che tutt’ora sono dei veri e propri misteri: come hanno sviluppato conoscenze astronomiche così raffinate? Come mai, dopo aver costruito le loro spettacolari piramidi, hanno abbandonato le loro grandi città e sono regrediti ad una semplice civiltà contadina?

E’ quello che ha fatto Spencer Carter nel libro “I Maya, Nostradamus e il 2012”: la leggenda sulle profezie diventa l’occasione per farci guidare per mano attraverso ciò che si sa per certo su questa affascinante civiltà, e ciò che resta ancora enigmatico, a cominciare dai significati che possiamo attribuire alle loro leggende e profezie.

Read Full Post »

Cosa succederà davvero al termine del calendario cosmico dei Maya? Nostradamus sapeva delle loro profezie? L’interrogativo è bizzarro, e Adam Sabir, massimo studioso del veggente francese, non lo sospetta nemmeno, pur avendo ritrovato le 52 quartine perdute. Lo scoprirà grazie all’ex-poliziotto Joris Calque, insieme al non trascurabile fatto che i malvagi fratelli sfigurati del suo defunto nemico Rocha de Bale, anche “noti” come Corpus Maleficus, sono sulle sue tracce per torturarlo e ottenere tutto ciò che sa su Nostradamus.

La loro unica fortuna è la “diserzione” di Lamia, la maggiore dei 12 spietati fratelli. Se solo Adam sapesse cosa cercare…

“Il Codice Maya”, la seconda avventura dello scrittore Adam Sabir, è un imprevedibile fantathriller, scritto con lo stile, ormai perduto, dei polizieschi anni ’70. Cosa succederà davvero nel 2012?

Read Full Post »

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 3.715 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: