Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Lo scrigno special’ Category

Proprio così, chi ha avuto modo di conoscere l’altra “Piccola Bibbia”, sa che non stiamo esagerando.
Quale razza di gatto scegliere? Quale comportamento aspettarsi? Come curare l’alimentazione? Quanto vive un gatto? Qual’è il suo linguaggio? Quale significato hanno i loro nomi? Quali malattie possono contrarre? Come educarli? E quando dovranno partorire? Non c’è alcuna curiosità gattofila a cui non si trovi risposta in “La piccola bibbia per chi ama i gatti” di Cerys Owen. Oltre ad aneddoti, storia, episodi e frasi famose a proposito dei nostri piccoli amici felini. Sfogliare per credere…

.

Read Full Post »

Cambiare vita, lavoro, partner, città, nazione? Solo uno tra questi o tutti insieme?

Ce ne vuole di coraggio a prendere la decisione definitiva. Sarà quella giusta? Sto analizzando tutte le variabili? O sto dimenticando qualche fattore, non del tutto secondario? Data la crisi mi conviene buttarmi in un altro lavoro, prima di perdere quello che faccio ora?

Come posso decidere nel modo migliore? Karen Oculicz, l’autrice del manuale per chi ha perso il lavoro “Chi Cerca TROVA!”, uno dei nostri libri di maggior successo, ha riassunto le 9 tappe che possono portarci a ragionare nel modo più razionale, e poi a Decidere, finalmente!

Il manuale, agile e veloce da comprendere e seguire, si intitola “DECIDI – Impara a prendere le decisioni migliori per il tuo futuro”.

Read Full Post »

Sei incinta? Ci sono un sacco di cose che devi sapere, ovviamente, e un sacco di libri che te le possono spiegare. In cosa differisce quindi “La Piccola Bibbia della Gravidanza” di Hollie Smith?

Semplice, e lo dice il titolo stesso del libro: in questo volume c’è TUTTO quello che ti serve di sapere, spiegato con chiarezza, precisione e con la dovuta sintesi. Insomma “La Piccola Bibbia” non è una metafora utilizzata a caso, come è possibile rendersi conto anche ad una prima, sommaria, sfogliata. E come testimoniano i commenti entusiastici su Amazon.co.uk

Cosa aspetti ad andare in libreria a dargli un’occhiata?

Read Full Post »

Essere felici è possibile, sotto sotto ce lo diciamo tutti i giorni: se cambiassi lavoro sarei felice, se andassi a vivere in un’altra città sarei felice, se sposassi quella persona che mi piace tanto sarei felice, se comprassi la macchina nuova sarei felice.

Effettivamente quando realizziamo questi obiettivi abbiamo una sensazione di felicità, nessuno lo nega, ma poi? Poi ci accorgiamo, toccandolo con mano, che i fattori esterni (come le situazioni descritte) incidono solo per il 10% nella nostra felicità. Il resto, il 90% dipende da noi.

Spiega Henry Cloud, in “La Fonte della Felicità”, che così come un computer funziona correttamente solo quando è “acceso”, anche gli esseri umani devono essere “accesi nel modo giusto”, per essere felici. In questo modo il cervello produce sostanze che ci fanno sentire meglio, la nostra salute si rinforza, migliorano i nostri rapporti con gli altri, il nostro successo professionale, viviamo più a lungo e migliora la nostra sensazione generale di benessere lungo tutta la nostra vita.

In “La Fonte della Felicità”, Cloud schematizza in poche, semplici, regole, come fare ad “accenderci” nel modo giusto, in modo da avere un atteggiamento che ci porti ad una felicità duratura. Su Amazon.com potete leggere commenti entusiastici su questo libro, che ha riscosso una media di 4,5 stelle su 5, e nessun voto sotto le 3 stelle.
Cosa aspetti ad essere felice?

Read Full Post »

Hai già sentito parlare di Terapia delle Fusa? I nostri amici gatti entrano nella nostra vita, e ogni giorno che passa, non mancano di stupirci per il modo incredibile con cui si integrano con le nostre abitudini, i nostri comportamenti, i nostri pensieri. E la loro presenza è un aiuto impagabile per vincere lo stress, tanto che a Tokyo, la città più “stressata” del mondo, aprono i “bar dei gatti” dove è possibile staccare per qualche ora dal rumore della città, e bere un the mentre si accarezza o si gioca, con uno dei mici che girano liberamente per il locale. Veronique Aiache, in “La terapia delle fusa” parla della sua esperienza, col primo gatto che entra nella sua vita, e che migliora di giorno in giorno l’armonia della sua famiglia, e lega questo racconto alla ricerca, da curiosa giornalista, che ha svolto su tutti i benefici, tra cui concreti miglioramenti della salute, che sono stati scoperti, in tutte le epoche e in tutte le parti del mondo, dovuti alla vicinanza di un amico peloso. E mentre leggi, il rumore delle fusa, contenuto nel CD allegato, ti aiuta a sentirti sempre più in pace…

Per i piccoli fan dei gatti, ecco invece “Babbo Natale ti scrivo…”, un libretto che stimolerà la loro fantasia, e li farà sorridere: raccoglie le letterine scritte dai gatti a Babbo Natale, accompagnate da disegni, in stile cartoon, dei vari gatti autori di ciascuna letterina. Uno stimolo in più a far crescere l’amore per la lettura nei ragazzi, e a farli sentire sempre più complici, con i nostri gatti di casa…

Read Full Post »

Superare i nostri problemi e realizzare le nostre aspirazioni. Il modo per riuscirci c’è, ne abbiamo parlato molte volte, anche mercoledì scorso. Per quanto ci concentriamo nell’assumere un atteggiamento positivo e razionale nella nostra vita, che ci aiuti a liberarci dagli schemi mentali negativi, e ci faccia affrontare in modo costruttivo i problemi, c’è sempre un ostacolo che ci può rallentare enormemente nel nostro percorso: stiamo parlando del risentimento verso chi può averci ferito, danneggiato, tradito, e spesso del risentimento verso noi stessi. Questo ostacolo va rimosso: prima ce ne liberiamo, e prima torniamo a crescere e a realizzare i nostri progetti. Per Connie Domino, questa è una vera e propria legge: “La legge del Perdono” appunto, ed in questo libro, ci spiega come fare a superare i risentimenti e a raggiungere finalmente, e velocemente, i nostri obiettivi. Su Amazon, il libro ha ricevuto 5 stelle su 5, dai lettori che l’hanno commentato.

Read Full Post »

Gli uomini sono tutti uguali come dice il vecchio adagio?

O ce ne sono vari tipi, la maggior parte dei quali sconsigliabili? E perché si finisce così spesso con l’uomo sbagliato?

Abbiamo provato a chiedervelo negli scorsi giorni, attraverso le nostre pagine su Facebook e su Twitter. Angie ha provato a rispondere così:
“Non c’è un uomo standard da evitare, perché ognuna ha esigenze diverse. Ci sono le relazioni da evitare. Se cerchiamo amore e un uomo non ci ama è da evitare, se vogliamo impegnarci e questo uomo non vuole avere legami è da evitare, se il tempo in soffriamo è maggiore del tempo in cui siamo felici significa che è ora di chiudere questa relazione. Basta autolesionismo. Impariamo ad amarci noi stesse prima di tutto, altrimenti sarà impossibile imparare ad amare sul serio e trovare la persona giusta. E lo dico da donna, da sorella, da amica che ancora oggi continua a cercare di imparare a farlo. Ma la consapevolezza è già il primo passo.”

Contemporaneamente Daniela, stante la necessaria brevità imposta da Twitter, riassume il concetto così:”siamo un po’ tutte dipendenti affettive ma si può guarire”.

Proprio questo è il filo conduttore che fa di “L’uomo giusto per te” di Kathy Branson e John Friedman, un libro che centra il bersaglio. Gli autori, una psicologa ed un giornalista, tracciano da un lato, 20 identikit di incredibile precisione di altrettanti tipi di uomini, da quelli da evitare al primo contatto (i violenti, neanche a dirlo), a quelli che ti affascinano all’inizio, ma ti stufano dopo poco (il re fannullone, lo scavezzacollo, l’essere eccezionale), a quelli che possono essere a loro volta manipolati da una donna (ad esempio “l’eterno adolescente”); dall’altro, per ciascun “tipo”, spiegano come mai una donna può essere attratta da una relazione che può diventare sminuente o frustrante, e come fare quindi a capire per tempo la situazione, in modo da rimettere in sesto le cose, o tagliare senza rimpianti. Come dicono infatti Angie e Daniela, è importante essere sempre consapevoli delle situazioni che si vivono, e questo libro è un grande aiuto per identificarle e reagire di conseguenza.

Read Full Post »

« Newer Posts - Older Posts »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: