Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Cina’

Non è facile per un occidentale leggere, senza fare un enorme tara, un personaggio che dice di essere la reincarnazione di un famoso maestro buddista, secondo quanto percepito da altri maestri buddisti, quando lui aveva solo 8 anni e viveva come un bambino normalissimo della sua età.

Tsoknyi Rimpoche, si rende conto di quanto questo suoni strano alle nostre orecchie, e come altri maestri buddisti, non ci chiede di “credere”, o di aderire al suo credo. In “Apri il tuo Cuore, Apri la tua Mente” ci spiega “solo”, come lui, che ha deciso di diventare un maestro laico, sposarsi ed avere dei figli, cerca tutti i giorni di applicare gli insegnamenti che ha ricevuto, per vivere in pace ed armonia con se stesso e con il mondo che lo circonda. E quindi come possiamo fare noi, a superare le paure che ogni giorno ci bloccano, rendendoci prigionieri di pensieri negativi, rimpianti, preoccupazioni, tutti ostacoli che ci impediscono di essere felici e affrontare la vita in modo costruttivo e fiducioso. Insegnamenti che sono diventati la base di tutte le scuole occidentali di miglioramento personale e del pensiero positivo.

Richard Gere, nella prefazione al libro di quello che definisce un maestro fidato e un caro amico, scrive Questo libro ci sfida a ritrovare ciò che abbiamo momentaneamente perso e a iniziare un percorso di ricongiungimento con la nostra natura più profonda, che è gioiosa, aperta e totalmente libera da condizioni e condizionamenti, come un cielo radioso e sgombro di nuvole. Riconoscere la nostra natura consente al calore della compassione e dell’amore di esprimersi spontaneamente in tutto ciò che facciamo. Non si tratta di un percorso esoterico, né richiede abilità speciali. È pratico, logico e chiaro. È semplicemente ciò che siamo. All’origine, tutti noi vibriamo d’amore. Siamo amore senza limiti, amore che può trasparire in ogni momento, nella tristezza come nella felicità. […]
Questo libro può aiutarci a ritrovare quella scintilla iniziale che si svilupperà in un fuoco ardente. La scelta spetta a noi.”

Su Amazon.com potete leggere 16 commenti, 15 dei quali con 5 stelle!!!

Annunci

Read Full Post »

Molte discipline che vanno sotto l’ampia denominazione di “medicine alternative”, comportano l’adesione acritica a metodi che non hanno alcuna base scientifica, e tantomeno risultati dimostrabili. La Medicina Tradizionale Cinese sfugge decisamente a questo clichè. Come spiega Alejandro Lorente, in “Digitopressione in 40 punti”, i cinesi hanno sviluppato le loro conoscenze mediche attraverso l’osservazione, spesso dovuta ad eventi casuali, della correlazione tra alcuni eventi ed alcuni sintomi di malattie, e solo in seguito hanno armonizzato queste esperienze con la filosofia orientale, col risultato di giungere a individuare correlazioni perfettamente razionali tra abitudini di vita e disturbi, ed in linea con quanto ben conosciamo dalla scienza moderna. Lo stesso autore, sebbene sia diventato un affermato terapeuta, insiste sempre nell’opportunità di integrare le terapie occidentali e le cure orientali. L’ampia spiegazione relativa a com’è nata la cultura medica cinese, e come si integri nella filosofia locale, è uno scorrevole ed interessante arricchimento culturale, prima di affrontare nello specifico le singole terapie della digitopressione, spiegate sempre in termini teorici e pratici molto chiari, con le dovute e chiare illustrazioni.

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: