Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Figlia’

Proprio così… sto dando un esempio positivo ai miei figli?  Oppure disapprovo i loro comportamenti dando la colpa alla scuola, alla televisione, alla società consumistica, alle cattive compagnie, e non mi soffermo sull’esempio che io per primo do loro?

E verso i miei genitori, come mi sono comportato? Li ho mai ringraziati per tutto il bene che mi hanno dato?
Pat Williams, dirigente di una famosa squadra di basket NBA, gli Orlando Magic, nonché consulente e personal coach per le maggiori aziende del mondo, di figli ne ha avuti 19: cinque suoi e 14 adottati! E un giorno sua figlia, che stava per rendersi indipendente, andando a vivere lontano da casa, gli ha scritto 20 motivi per cui voleva ringraziarlo: questi 20 motivi sono diventati il libro che vedete: Caro Figlio, di Pat e Karyn Williams, e Peggy Matthews Rose. Un libro con 20 “lezioni” che un padre ha indirettamente dato, col suo esempio quotidiano, a sua figlia. I commenti dei lettori, su Amazon.com, sono entusiastici, hanno tutti dato 5 stelle!

Annunci

Read Full Post »

Difficile immaginare un dramma peggiore di quello che ha colpito Barbara Pachl-Eberhart: perdere in un incidente stradale il suo amato marito ed entrambi i figli in tenera età.

La nostra mente si rifiuta anche solo di tentare di mettersi nei panni della sfortunata persona che dovesse subire questa disgrazia. Cosa faremmo? Come cambierebbe la nostra vita? A quale speranza dovremmo fare appello per alzarci la mattina ed andare al lavoro tutti i giorni? E per tornare la sera in una casa diventata muta e buia?

Barbara Pachl-Eberhart, ha vissuto tutto questo, ed ha deciso di continuare a vivere. In “quattro meno tre” si mette a raccontare, senza fronzoli e senza accenti patetici, il dramma che la nostra mente si rifiuta di immaginare, e come ha fatto a ripartire, nonostante tutto…

Read Full Post »

I contrasti tra i genitori ed i figli, sono praticamente inevitabili. Possiamo sperare che nostro figlio diventi un grande studioso, mentre lui magari ha altre predisposizioni ed aspirazioni, come possono essere le arti o lo sport.

Possiamo avere difficoltà a farci obbedire, per evidenti, ed innate, differenze di carattere. Le situazioni di attrito possono, alle volte, degenerare in una vera e propria incomunicabilità.

Possiamo trovare il modo di comprendere perché nascono queste difficoltà di comunicazione? Jean Haner sostiene di sì. La sua profonda conoscenza della cultura cinese, l’ha portata a conoscere l’arte della lettura dei tratti del volto, come modo per capire la psicologia propria e degli altri, nonché le predisposizioni di ciascuno. In “E’ scritto sul Volto di tuo Figlio” si è concentrata sulle caratteristiche somatiche dei bambini, dalla nascita all’adolescenza. Prima si hanno indizi sulle caratteristiche del carattere di un bambino, prima si potrà capire come fare ad instaurare un dialogo, come fare per incoraggiarlo e farlo sentire più sicuro, ed assecondare le sue predisposizioni naturali.

Read Full Post »

Proprio così. La gravidanza è un tempo miracoloso, meraviglioso e pieno di ansia… ma è anche una faticaccia.

Ammettere che è una faticaccia non significa che rimpiangerete di essere rimaste incinte, non significa che non sarete mamme favolose. La gravidanza è meravigliosa, meravigliosa davvero. E’ anche un periodo di gioia, divertente, buffo, assolutamente non impossibile da portare a termine e, sì, faticoso… Lo è stato per Kara Nakisbendi, la ginecologa, madre di due figli, che ha curato la parte “metodologica” del libro, e lo è stato per Susan Magee, che ha descritto, in modo franco, divertente, pragmatico e un po’ buffo, ognuno dei 280 giorni che vi condurranno alla nascita del vostro bambino. Proprio così: “Mamme si diventa” è un conto alla rovescia. Per ogni giorno vengono spiegati i processi fisici che affronterete, e le oscillazioni psicologiche, le pressioni degli amici e parenti, le ansie e le paure che si accompagneranno ad ogni fase della gravidanza. Per ogni giorno Susan e Kara avranno le parole giuste per aiutarvi a mettere la situazione nella giusta prospettiva, i consigli giusti per tirarvi fuori dagli impacci, e per sorridere delle piccole e grandi disavventure dello “stato interessante”. Come sempre, una sfogliata al libro, vi darà più informazioni di mille parole.

Read Full Post »

Dopo “E’ fatto per te?”, ecco un’altra bella novità sul legame tra segno zodiacale e carattere delle persone.

Questa nuova collana, intitolata “Se il tuo bambino è…” è destinata a chi sta aspettando, o ha appena avuto, un figlio.

L’autrice Maria Luisa La Barbera, oltre ad essere una nota astrologa, è anche un’insegnante. Proprio per questa sua esperienza, riesce a dipingere, con leggere ed allegre pennellate, quale sarà il comportamento del vostro bambino, cosa renderà più facile la vostra intesa, e cosa vi farà invece arrabbiare un po’ (in relazione al vostro segno di nascita).

Si passa quindi a descrivere quale tipo di rapporto avrà con la scuola (addirittura con quale tipo di professori andrà più o meno d’accordo), per poi passare ai rapporti con gli altri ragazzi ed allo sviluppo fisico (attività fisiche, alimentazione, sonno…).

Il tono rimane sempre discorsivo ed allegro, e l’indovinata grafica, studiata appositamente da due esperte stiliste di moda, rendono questi libricini ideali anche come regalo, per nascite, battesimi, etc.

Read Full Post »

Proprio così, quando Jane Angelich, l’autrice di “Come essere una suocera perfetta“, ha fatto un’indagine su alcune communities online, sul rapporto tra suocere e nuore, oltre a raccogliere varie lamentele da parte delle nuore, ha rilevato la “costante” esposta nel titolo.

Cosa l’ha spinta a svolgere questa ricerca? Niente di più semplice: stava per diventare una “suocera” anche lei, in seguito al matrimonio del figlio, ed aveva paura di trasformarsi in uno di quei “mostri” che rendono la vita impossibile agli sposi.

Senza la pretesa di fare trattati di psicologia, si è messa quindi a studiare le risposte che riceveva, sia per quanto riguardava le esperienze negative, sia per quelle positive (che per fortuna, sia pur di poco, costituiscono la maggioranza dei casi).

Ne sono emerse 5 situazioni tipiche, che si ripetono in tutti i casi, e che l’autrice espone con uno stile piacevole e divertente, e con un linguaggio diretto (la prima parte, ad esempio, s’intitola “Tenete a freno la lingua”).

Andare d’accordo con le proprie nuore, o le proprie suocere, a quanto pare è possibile, ed è più facile di quel che si può pensare.

La scheda del libro è visibile qui

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: