Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Hennen’

Arriva in libreria il “Re degli Spettri”, di R. A. Salvatore

Arriva finalmente in Italia il terzo episodio della serie “Transizioni”, del maestro R. A. Salvatore. Dopo “Il Re degli Orchi” e “Il Re dei Pirati”, ecco arrivare l’attesissimo “Il Re degli Spettri”.

La mente di Jarlaxle, l’implacabile assassino, è in balia del Re degli Spettri, una misteriosa entità nata dalla fusione della nuova forma del drago Efesto con i resti della Reliquia di Cristallo; l’orrenda creatura lo esorta a trovare Drizzt e a ucciderlo. Il che è più che sufficiente per spingere il pragmatico drow all’azione e a partire, con Athrogate, l’amico nano, alla volta di Mithril Hall nel tentativo di raggiungere Cadderly, l’Eletto di Deneir.

Nel frattempo Jarlaxle scopre che Catti-brie, moglie di Drizzt, è diventata catatonica, essendo stata intrappolata tra il mondo reale e quello delle ombre. L’halfling Regis che la sorveglia impazzisce nel tentativo di salvarla. E, mentre entrano in scena nuovi e interessanti personaggi (Danica e i figli di Cadderly), Drizzt, con i suoi alleati, si dispone ad affrontare il Re degli Spettri, e quando pensa di averlo annientato scopre che in realtà quest’ultimo si è ritirato nella vicina Shadowfell per recuperare le sue energie.

Annunci

Read Full Post »

Il colpo inferto dall’Impero della Chiesa di Tjured al Regno degli Elfi è stato decisivo, e la conquista definitiva è questione di tempo.

La Terra del Fiordo, unica nazione umana ancora indipendente dall’Impero di Tjured dovrà difendersi da sola, e non potrà resistere a lungo. Anche l’orgoglio della principessa Gishilde sta per cedere… cosa possono fare ancora i popoli liberi per opporsi alla dittatura?

“La Terra del Fiordo” è la nuova puntata di una serie che ha cambiato il Fantasy Classico, prima umanizzando i personaggi, poi mettendoli di fronte a dei dilemmi interiori, poi ancora introducendo temi di attualità, come le dittature religiose e il terrorismo: la Saga degli Elfi di Bernhard Hennen.

Read Full Post »

Sono passati secoli dalle vicende che diedero origine all’odissea degli Elfi. La chiesa di Tjured è diventata un grande impero, che ha sottomesso tutto il mondo, con continue guerre. L’unica nazione a resistere è la Terra del Fiordo, grazie all’alleanza con gli Elfi, e con la loro Regina Emerella.

L’impero di Tjured è pronto alla vittoria definitiva: col rapimento della principessa Gishilde, figlia del re della Terra del Fiordo, hanno l’arma per piegare definitivamente la resistenza degli ultimi ribelli. A loro favore gioca anche l’innamoramento della fiera principessa per Luc, il cavaliere più promettente della Chiesa.

Alla vigilia della battaglia finale, Gishilde dovrà decidere tra la salvezza del suo popolo e il suo amore impossibile per Luc.
Per chi ha amato i libri fantasy di Bernhard Hennen, arriva il secondo, stupefacente, capitolo, del ciclo “Il Cavaliere degli Elfi”:”La terra degli Albi”: la resa dei conti tra i nemici giurati degli Elfi e la Regina Emerella, si fa sempre più vicina…

Read Full Post »

Cosa sarebbe successo se gli “Indiani d’America” avessero scoperto loro l’Europa?

E cosa sarebbe stato dell’Europa di 700 anni fa se fosse stata colpita da un maremoto?

Queste sono solo due delle tante, sorprendenti ipotesi, che si affacciano alla mente, leggendo “Il Vate” di Bernhard Hennen, romanzo che si svolge in un mondo immaginario, ma plasmato sull’Europa dei primi secoli del millennio appena concluso.

Per chi è rimasto piacevolmente impressionato dall’approccio “adulto” al fantasy, sviluppato da Hennen nel ciclo degli Elfi, un’altra sorpresa: un mix tra mitologia e fantastoria.

Read Full Post »

Anche tra gli eroici elfi possono esserci tiranni e traditori, così come, al contrario, anche i rozzi e spietati troll, possono apprezzare la giustizia e la lealtà.

La regina degli elfi Emerella, detronizzata dai troll e dai coboldi, costretta a vagare solitaria da un angolo all’altro del suo regno in rovina, avrà modo di ripensare a tutti i secoli del suo dominio, chiedendosi se è sempre stata una sovrana giusta, mentre assassini senza scrupoli, e terribili creature, seguono le sue tracce per ucciderla definitivamente.

Bernhard Hennen, dopo aver “umanizzato” i suoi eroi in “Gli Elfi”, continua a rimescolare le carte del fantasy classico, abbattendo le divisioni nette tra buoni e cattivi, e mettendo ognuno dei numerosi personaggi coinvolti, di fronte a scelte difficili, tra la ragion di stato, e la propria coscienza.

Se “Gli Elfi” vi ha affascinato, “La Regina degli Elfi” vi ruberà il cuore.

Read Full Post »

…e nemmeno i guerrieri nordici sono votati unicamente al dovere.

Anche gli elfi, belli, eterni, abili nella poesia quanto nell’arte della guerra, possono avere vecchie ferite, incomprensioni famigliari, e torti antichi a cui porre rimedio. E anche i coraggiosi guerrieri solitari, possono ogni tanto avere momenti di debolezza, e cedere alla tentazione dell’alcool e delle donne facili, per dimenticare per qualche ora le loro tristezze.

Mandred, il capo di un piccolo villaggio sui fiordi, si scontra con un essere mostruoso, un uomo-cinghiale quasi invulnerabile, a cui sfugge per miracolo, rifugiandosi nel mondo degli Elfi, dove chiede aiuto alla regina Emerella per combattere lo spaventoso nemico. Purtroppo per lui, e per i coraggiosi elfi Nuramon e Farodin che lo accompagneranno nell’impresa, la forza spropositata e la quasi invulnerabilità del mostro, sono ancora niente rispetto alla potenza delle maledizioni che questo essere si rivelerà in grado di lanciare.

La scheda del libro è visibile qui

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: