Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘lutto’

Difficile immaginare un dramma peggiore di quello che ha colpito Barbara Pachl-Eberhart: perdere in un incidente stradale il suo amato marito ed entrambi i figli in tenera età.

La nostra mente si rifiuta anche solo di tentare di mettersi nei panni della sfortunata persona che dovesse subire questa disgrazia. Cosa faremmo? Come cambierebbe la nostra vita? A quale speranza dovremmo fare appello per alzarci la mattina ed andare al lavoro tutti i giorni? E per tornare la sera in una casa diventata muta e buia?

Barbara Pachl-Eberhart, ha vissuto tutto questo, ed ha deciso di continuare a vivere. In “quattro meno tre” si mette a raccontare, senza fronzoli e senza accenti patetici, il dramma che la nostra mente si rifiuta di immaginare, e come ha fatto a ripartire, nonostante tutto…

Annunci

Read Full Post »

Proprio così. Gli eventi traumatici della nostra vita, come la perdita di una persona cara, la fine di un amore, una sofferenza fisica dovuta a malattie o violenze, hanno molto spesso, come primo effetto, quello di farci sentire soli. Lo sa bene Michelle Paisley, che nella sua vita, a cominciare dall’infanzia, e attraverso tutta la gioventù, ha dovuto affrontare una serie impressionante di disavventure familiari prima, e personali poi.

“Tuttavia” come spiega in termini di una semplicità disarmante “a pensarci bene, sappiamo di non essere mai soli, di far parte di un’immensa forza d’amore che ci unisce tutti. Questa unione è lo yoga, e mi ha aiutata a superare numerose strazianti sofferenze in questa vita.”

Il contatto con la saggezza dei testi yoga, ha aiutato Michelle a “lasciare andare”, uno dei concetti della filosofia orientale alla base del superamento di sofferenze fisiche ed emotive.

Così ha deciso di raccontare, con la massima schiettezza, tutte le esperienze della sua vita, e di come si siano legate ai progressi nella sua conoscenza dello yoga, e come questo a sua volta l’abbia aiutata a star meglio. Anche se in questo preciso momento stiamo soffrendo, e non vediamo vie d’uscita, non siamo mai soli.
La scheda del libro “Yoga per guarire la sofferenza” è visibile qui.

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: