Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Meglio’

Le cattive abitudini alimentari fanno parte della vita di tutti noi. Un po’ per pigrizia, un po’ per fatalismo, finiamo per ignorare quelle corrette, convinti che, al limite, ci costerà qualche kilo in più, da accettare con rassegnazione…

In realtà, come spiega Scarlett Weinstein-Loison, in “Digerire bene per vivere meglio”, se non si fa caso a “cosa” e “come” si mangia, si apre la strada all’indebolimento dell’intestino, e questo, a sua volta, può causare stati di debolezza e fragilità cronici, che interessano tutto il corpo, fino ad arrivare a casi di cancro all’intestino o di depressione di origine fisiologica.

Come dicevamo all’inizio, non è mai troppo tardi per porre rimedio attraverso accorgimenti mirati che ristabiliscano la regolarità intestinale, e nel restaurino l’impermeabilità. Nel libro, l’autrice spiega con grande semplicità come si originano i disturbi, e quali accorgimenti possono portarci a ristabilirci completamente.

p.s. fino al 15 Maggio, è possibile acquistare questo libro, con lo sconto del 25%, grazie alla Promozione per la Festa della Mamma.

Read Full Post »

In occasione della Festa della Mamma, ecco arrivare un’altra promozione, con tanti libri dedicati alla persona più importante. A questo link potete vedere i titoli che sarà possibile acquistare, fino al 15 maggio, con uno sconto del 25%.
Tra i libri interessati dalla promozione, ce ne sono anche vari di cui abbiamo parlato su questo blog, tra cui:

“Le 10 Regole della Felicità”, di Adam J. Jackson;

“Per un Anno Felice”, di Cheryl Paget;

“Una Carezza per la Mamma”, di Elisabetta Mauti.
Per dimostrarle che le vuoi bene quanto lei ne vuole a te…

Read Full Post »

Proprio così, quando Jane Angelich, l’autrice di “Come essere una suocera perfetta“, ha fatto un’indagine su alcune communities online, sul rapporto tra suocere e nuore, oltre a raccogliere varie lamentele da parte delle nuore, ha rilevato la “costante” esposta nel titolo.

Cosa l’ha spinta a svolgere questa ricerca? Niente di più semplice: stava per diventare una “suocera” anche lei, in seguito al matrimonio del figlio, ed aveva paura di trasformarsi in uno di quei “mostri” che rendono la vita impossibile agli sposi.

Senza la pretesa di fare trattati di psicologia, si è messa quindi a studiare le risposte che riceveva, sia per quanto riguardava le esperienze negative, sia per quelle positive (che per fortuna, sia pur di poco, costituiscono la maggioranza dei casi).

Ne sono emerse 5 situazioni tipiche, che si ripetono in tutti i casi, e che l’autrice espone con uno stile piacevole e divertente, e con un linguaggio diretto (la prima parte, ad esempio, s’intitola “Tenete a freno la lingua”).

Andare d’accordo con le proprie nuore, o le proprie suocere, a quanto pare è possibile, ed è più facile di quel che si può pensare.

La scheda del libro è visibile qui

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: