Feeds:
Articoli
Commenti

Posts contrassegnato dai tag ‘metodo’

Questa settimana ci dedichiamo a rimettere in sesto il nostro corpo e la nostra mente: come si dice sempre, il benessere dell’uno è legato al benessere dell’altra, e viceversa.

Con il “Metodo antistress”, di Gunther Bisges, possiamo imparare a uscire da disturbi come i dolori cervicali, le contratture, il mal di testa, ed in generale tutti i sintomi fisici dello stress, attraverso gli esercizi del Metodo Feldenkrais, illustrati tramite spiegazioni chiare e coincise, ed un gran numero di fotografie.

Per migliorare il modo in cui ci rapportiamo con gli altri, e di conseguenza la qualità della nostra vita ed il nostro benessere interiore, ecco che ci viene in aiuto “Ascoltando s’impara” di Milton Cameron. Saper ascoltare, in una situazione di calma interiore, lasciando fuori il continuo rumore di fondo e i pregiudizi esterni, è fondamentale per migliorare la nostra comunicazione, e con lei il nostro equilibrio ed i rapporti col prossimo.

Read Full Post »

Esiste un metodo sicuro per vincere al Lotto e al Superenalotto?

Se esistesse, l’inventore lo utilizzerebbe per se, invece di scriverci un libro. Esistono metodi per aumentare le possibilità di vincita, per giocare divertendosi, e magari arrivare in attivo a fine anno? In questo caso la risposta è SI. Alberto D’Arcadia, nel pratico e scorrevole manuale “Le 10 Regole per Vincere al Lotto”, parte da questi presupposti: spiega le regole che il giocatore deve autoimporsi perché il gioco rimanga un divertimento e non diventi un disastroso vizio; espone chiaramente il funzionamento delle estrazioni del Lotto e del Superenalotto, e infine raccoglie in pratiche tabelle le possibilità di vittoria per ciascuna combinazione (ambata, ambo, terno, quaterna, cinquina del Lotto, ed ovviamente i 3, 4, 5, 5+1 e 6 del Superenalotto).
Una volta chiarito di cosa si parla, si passa ai metodi che possono essere utilizzati, e sui pro e contro di ciascun metodo: da quelli matematico/statistici (sistemi, gioco di copertura, sistemi ridotti, opportunità o meno del puntare sui numeri ritardatari o su quelli più frequenti), a quelli che invece rimandano a tradizioni divinatorie-numerologiche, messi a punto nel passato da vari esperti come Rutilio Benincasa.
Non manca un capitolo dedicato ai siti web più utili per trovare informazioni, statistiche, metodi e sistemi.

Quale che sia il metodo che si decide di utilizzare, è sempre possibile aumentare le possibilità di vittoria (a patto ovviamente di una diminuzione della differenza tra vincita e somme investite), e ottenere con una certa frequenza piccole o medie vincite, che di sicuro non ci cambieranno la vita, ma ci permetteranno di toglierci qualche sfizio extra, oltre alla soddisfazione implicita legata alla vittoria. Buona fortuna!

Read Full Post »

A che punto siamo coi buoni propositi per il 2011? Stiamo mangiando in modo più ordinato? Stiamo facendo più sport? Stiamo mettendo ordine nei nostri rapporti privati e professionali?

Oppure siamo già stati travolti dalla routine e siamo già ripiombati nel solito, ingovernabile, opprimente stress, dovuto ai mille impegni del lavoro e della vita di tutti i giorni? Coi “buoni propositi” già rimandati al “prossimo nuovo anno”?

Noi pensiamo che siamo ancora in tempo per fermarci un momento, e farci aiutare a battere l’ansia, lo stress e la depressione.

Magari con la calma che deriva dalla tradizione sufi, e dal metodo del the. Per Vivere con Serenità

Read Full Post »

Hai perso il lavoro? Sembrerà banale ma è successo a tutti (o a molti, se preferisci). E’ successo anche, e per ben 2 volte, a Karen Oculikz, l’autrice di “Chi cerca trova”. La prima volta ci ha messo ben 11 mesi a trovarne un altro.

In ogni caso, ha fatto tesoro di entrambe le esperienze ed ha messo insieme una serie di suggerimenti, per non cadere nella depressione, tenersi attivi ed occupati, sondare nuove strade, nonchè ovviamente cercare, in modo efficiente, un nuovo impiego.

Hai perso il lavoro? Incomincia da qui!

Read Full Post »

Proprio così: è ora di affrontare questo spiacevole vizio! Menoma la nostra immagine esteriore, e corrode la nostra autostima.

In più, come la dipendenza da fumo o alcool, è maledettamente difficile da abbandonare. Come per le altre dipendenze, esistono però vari metodi per uscirne, a patto che ci sia la Motivazione a smettere.

Bertrand Labes non gira attorno al problema, e utilizza uno stile diretto, proprio come un pugno nello stomaco, per descrivere dettagliatamente le caratteristiche del problema, e le conseguenze che comporta.

Allo stesso modo, ci da gli strumenti per rafforzare la Motivazione, e fare in modo che sorregga il “percorso di uscita” dal vizio.

Una volta per tutte: BASTA mangiarsi le UNGHIE!

Read Full Post »

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 3.715 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: