Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘presenze’

Sicuramente l’avete sentita tante volte, da “grandi”. Lynne Gallagher lo ha sentito spesso dire dai suoi nonni, fin da quando era molto piccola.

In questo modo la aiutavano ad accettare fenomeni “strani”: ombre di passaggio, sogni, presenze impalpabili. I bambini sono più disponibili di noi adulti ad accettare tutto ciò che vedono con i loro occhi, anche cose che noi adulti ci rifiutiamo di vedere. Lynne Gallagher, grazie all’atteggiamento tollerante dei suoi nonni, è cresciuta tenendo aperta la porta alla possibilità che attorno a noi ci siano altre presenze, spiriti, di persone che sono già passate o di bambini che stanno per nascere, e che ci comunicano attraverso dei sogni, dei segnali, o dei sintomi fisici. Mano a mano ha cercato di verificare le correlazioni tra questi segnali e gli eventi che accadevano intorno a lei. “Bambini che parlano con gli Angeli” raccoglie tutte le esperienze che ha vissuto in prima persona, o tramite i suoi figli, e delle persone con cui è entrata in contatto.

Non è facile accettare tutte le spiegazioni che l’autrice ci fornisce delle mille “coincidenze” che poi non si sono rivelate solo “coincidenze”.
A me ne è successa una poche ore fa… nel momento in cui sto scrivendo questo post è giovedì 30 giugno (6 giorni fa)… e poche ore fa, la nostra follower su twitter Sara Galea, ha commentato un nostro post sugli Angeli di qualche giorno addietro, in questo modo “e per essere Angeli bisogna soltanto squarciare il velo che impedisce al ricordo di esserlo di affiorare …. amare è vita”.

Praticamente ha risposto ad un tweet vecchio di qualche giorno, con un pensiero che aveva proprio a che fare con l’argomento di questo post che sto scrivendo adesso.

Ma tanto è solo una coincidenza…

Annunci

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: