Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘problemi’

“Lei trova un seme. Prende questo seme e lo interra. E’ nella terra che deve stare, perché solo lì può crescere e diventare una pianta, magari un bellissimo fiore. Ma tutt’a un tratto il seme comincia a gridare:<<Per favore, tirami fuori di qui! E’ così buio e freddo qui. Ti prego, per favore, tirami fuori di qui!>>.

E adesso? Lei è irritata. Come reagisce alla richiesta e alle suppliche del seme? Prova compassione e <<libera>> il seme dall’oscurità e dal freddo? Però se adesso toglie il seme dalla scura terra lo priva della possibilità di crescere. Il sole gli dà sì luce e calore per un breve periodo, ma contemporaneamente lo fa seccare, distruggendolo per sempre.

Cosa decide allora? Libera il seme da quella situazione spiacevole e lo porta in superficie? In quel caso però il seme rimarrebbe per sempre un seme. Se invece lo lascia solo e abbandonato sotto terra, accade un piccolo miracolo. Il seme comincia a germogliare, a crescere, e da un piccolissimo granello si sviluppa, anche senza il nostro intervento, un bellissimo fiore.

Per fortuna non possiamo sentire le grida del seme. Così il seme resta nella terra scura e si fa strada centimetro dopo centimetro attraverso l’oscurità ela terra. Euna volta superato il faticoso cammino verso la luce del sole, cresce e diventa un fiore bellissimo.”

Questa storia è contenuta nella prefazione di “7X7 Consigli magici per tutti i giorni” di Andrea Buchholz. Tutti noi abbiamo la possibilità di cambiare il nostro destino, come abbiamo detto settimana scorsa e due giorni fa: basta rimanere concentrati e superare le inevitabili difficoltà. Quando qualche ostacolo ci rallenta, ecco che l’autrice ci da una spintarella. Un incantesimo d’amore, o un suggerimento per stare meglio, una soluzione per il lavoro, una spruzzata di autostima e buon umore… in tutto 49 spintarelle, per aiutarci a venirne fuori e tornare a correre verso il successo. Anche in questo caso, come sempre, mettete alla prova questi piccoli incantesimi… chissà che non funzionino davvero…

Read Full Post »

Hai perso il lavoro, i risparmi si sono volatilizzati, una persona vicina a te si è ammalata gravemente, hai divorziato, hai seri problemi con i tuoi figli… tutte queste cose insieme magari.
Se non pensi che un libro possa aiutarti a cambiare mentalità, e con questo rimettere ordine nella tua vita, pazienza… chiudi pure questa finestra e continua a recriminare sul perché è successo tutto nello stesso momento, perché non hai scelto il lavoro giusto, perché non hai detto la cosa giusta nel giusto momento al tuo partner, perché non ti sei fatto visitare un anno fa, e perché alla fine di tutto il mondo ha deciso di colpire solo te con tutte le sfighe possibili.

Se invece non escludi di riprendere in mano la tua vita, continua a leggere: non sto dicendo che sia facile, e che sia veloce, ma ce la puoi fare.

Come dice Daphne Rose Kingma, nell’introduzione di “Quando tutto va a rotoli – Le 10 cose da fare nei momenti di crisi”: “Qualcosa (una forza dentro di voi, eppure più grande di voi) vi sta esortando a cambiare. E come fate ad accorgervene? Perché state soffrendo. La presenza del dolore è una promessa di cambiamento. Questo perché soffrire è doloroso, e quando si soffre si è molto più inclini a correre dei rischi, a passare all’azione, a rimboccarsi le maniche, a sbarazzarsi delle brutte abitudini, a liberarsi delle difficoltà per superare il dolore che ci attanaglia.”

La stessa autrice ha affrontato un momento del genere:”In questi ultimi due anni, oltre a godermi le gioie della vita, ho traslocato due volte, sia da casa sia dall’ufficio, sono stata coinvolta in un serio incidente stradale, ho rotto una relazione sentimentale durata dieci anni, ho subito gravi lesioni fisiche, ho perso la mia bella fetta di quattrini nel tracollo finanziario che ha investito il paese (oltre alla mia mailing list di diecimila indirizzi per via dell’incuria del gestore del mio sito web), sono stata convocata dal fisco e ho dato inizio a una nuova attività di consulenze”.

Come puoi vedere, l’autrice è molto schietta, e questo approccio si respira lungo tutto il libro. Forse puoi darti una possibilità…

Read Full Post »

Le cattive abitudini alimentari fanno parte della vita di tutti noi. Un po’ per pigrizia, un po’ per fatalismo, finiamo per ignorare quelle corrette, convinti che, al limite, ci costerà qualche kilo in più, da accettare con rassegnazione…

In realtà, come spiega Scarlett Weinstein-Loison, in “Digerire bene per vivere meglio”, se non si fa caso a “cosa” e “come” si mangia, si apre la strada all’indebolimento dell’intestino, e questo, a sua volta, può causare stati di debolezza e fragilità cronici, che interessano tutto il corpo, fino ad arrivare a casi di cancro all’intestino o di depressione di origine fisiologica.

Come dicevamo all’inizio, non è mai troppo tardi per porre rimedio attraverso accorgimenti mirati che ristabiliscano la regolarità intestinale, e nel restaurino l’impermeabilità. Nel libro, l’autrice spiega con grande semplicità come si originano i disturbi, e quali accorgimenti possono portarci a ristabilirci completamente.

p.s. fino al 15 Maggio, è possibile acquistare questo libro, con lo sconto del 25%, grazie alla Promozione per la Festa della Mamma.

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: