Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Saggezza’

Essere felici è possibile, sotto sotto ce lo diciamo tutti i giorni: se cambiassi lavoro sarei felice, se andassi a vivere in un’altra città sarei felice, se sposassi quella persona che mi piace tanto sarei felice, se comprassi la macchina nuova sarei felice.

Effettivamente quando realizziamo questi obiettivi abbiamo una sensazione di felicità, nessuno lo nega, ma poi? Poi ci accorgiamo, toccandolo con mano, che i fattori esterni (come le situazioni descritte) incidono solo per il 10% nella nostra felicità. Il resto, il 90% dipende da noi.

Spiega Henry Cloud, in “La Fonte della Felicità”, che così come un computer funziona correttamente solo quando è “acceso”, anche gli esseri umani devono essere “accesi nel modo giusto”, per essere felici. In questo modo il cervello produce sostanze che ci fanno sentire meglio, la nostra salute si rinforza, migliorano i nostri rapporti con gli altri, il nostro successo professionale, viviamo più a lungo e migliora la nostra sensazione generale di benessere lungo tutta la nostra vita.

In “La Fonte della Felicità”, Cloud schematizza in poche, semplici, regole, come fare ad “accenderci” nel modo giusto, in modo da avere un atteggiamento che ci porti ad una felicità duratura. Su Amazon.com potete leggere commenti entusiastici su questo libro, che ha riscosso una media di 4,5 stelle su 5, e nessun voto sotto le 3 stelle.
Cosa aspetti ad essere felice?

Read Full Post »

Ogni volta che ci confrontiamo con la filosofia orientale, dobbiamo sempre lasciarci guidare in un modo diverso di definire il mondo, la vita, gli scopi che ci diamo. Il bianco ed il nero, il giusto e lo sbagliato, quel che va fatto e quel che non va fatto: le definizioni nette con cui siamo abituati ad ordinare il nostro universo, si sfumano e cambiano di significato davanti all’approccio orientale alla saggezza. Derek Lin, con “Il Tao del Destino”, ha provato a darci una rappresentazione sintetica, dell’affascinante spirito che permea il Tao Te Ching, il testo più influente della filosofia cinese. Per chiunque volesse conoscere meglio tutti gli insegnamenti lasciati da Lao Tzu, ecco una bellissima edizione, frutto di un’approfondita ricerca e selezione delle migliori traduzioni inglesi di questo testo, impaginata in grande formato, arricchita da decine di antichi dipinti cinesi. Un bellissimo regalo di Natale, da fare (e da farsi), che non lascerà indifferente chi lo riceverà, e che farà bella mostra di se, nella sua libreria, per sempre.

Read Full Post »

Per mettere l’amore davanti a tutto ogni giorno…

…per avere cura dei nostri insostituibili amici pelosi…

…per trattarci bene, dentro e fuori…

…per avere ogni giorno l’ispirazione giusta…

Read Full Post »

Il bicchiere è mezzo pieno o mezzo vuoto?
Ed è giusto puntare al successo, anche in termini di ricchezza?
E come posso fare per raggiungere il successo ed essere felice?
Esiste una risposta originale per ognuna di queste domande, e non è mai un dogma.

La risposta possiamo trovarla da soli. La millenaria saggezza orientale racchiusa nel Tao ci può aiutare a scoprirla. Non ci chiede di credere ciecamente in alcun assunto, in alcun dogma, in alcuna religione. Dobbiamo solo avere una mente aperta, per essere capaci di guardare sempre le cose da un’altra prospettiva. Derek Lin, grande esperto del Tao, come i migliori conoscitori delle filosofie orientali, fa largo uso delle antiche parabole, intrise di ironia, e incredibilmente attuali, nelle situazioni che prospettano. In questo modo, il suo riassunto dei principi del Tao, risulta divertente e scorrevole. Ci aiuterà a scoprire che il destino non è affatto già scritto, e che il bicchiere non è solo mezzo pieno, o mezzo vuoto…

La scheda del libro è visibile qui.

Read Full Post »

Qual’è il segreto della serenità secondo la Filosofia Orientale? Non avrò la presunzione di insegnarvelo. Mi limito a meditare gli indizi che i grandi maestri hanno disseminato dietro di loro, nel corso dei secoli. Ho sorriso col modo cordiale e discorsivo di Ajahn Brahm di esporre gli insegnamenti relativi alla “Causa della Felicità”. Mi sono stupito di quanto peso l’ironia ed il paradosso abbiano nell’esposizione gli insegnamenti del Buddismo. Ho fatto tesoro della capacità dei grandi maestri di esprimere, con pochissime parole, i princìpi più importanti.
Oggi posso, grazie a “365 Buddha”, di Jeff Schmidt, assaporare, ogni giorno, un nuovo spicchio di saggezza.

Read Full Post »

A che punto siamo coi buoni propositi per il 2011? Stiamo mangiando in modo più ordinato? Stiamo facendo più sport? Stiamo mettendo ordine nei nostri rapporti privati e professionali?

Oppure siamo già stati travolti dalla routine e siamo già ripiombati nel solito, ingovernabile, opprimente stress, dovuto ai mille impegni del lavoro e della vita di tutti i giorni? Coi “buoni propositi” già rimandati al “prossimo nuovo anno”?

Noi pensiamo che siamo ancora in tempo per fermarci un momento, e farci aiutare a battere l’ansia, lo stress e la depressione.

Magari con la calma che deriva dalla tradizione sufi, e dal metodo del the. Per Vivere con Serenità

Read Full Post »

C’era una volta uno stupido che andò a trovare un amico. Quando il padrone di casa gli offrì da mangiare, lo stupido si lamentò perché il cibo era insipido. L’amico aggiunse allora un po’ di sale, e lo stupido trovò il sapore molto migliorato. A questo punto pensò: “se un pizzico di sale può migliorare così tanto il sapore, molto sale lo migliorerà ancora di più”. A forza di aumentare il sale, finì per mangiare solo sale, si seccò la bocca e si sentì male…

C’era poi lo stupido che, in attesa di amici che tardavano, decise di non mungere la sua mucca, per evitare che il latte si rovinasse. E poi c’era lo stupido che voleva una casa di 3 piani e pretendeva che il carpentiere gli costruisse direttamente il terzo piano, senza iniziare dalle fondamenta e dai primi 2 piani. E poi un altro stupido, e un altro ancora.

Praticamente “Un branco di idioti”, protagonisti di una serie di parabole ironiche, paradossali e divertenti. Se avete amato “Apri il tuo cuore alla Felicità”, questo libro vi farà conoscere ancora di più i principi della saggezza orientale, sempre per mezzo del sorriso e della semplicità.

Read Full Post »

Bentornati! Pronti ad affrontare il nuovo anno, con tutte le sue sfide e le sue incognite?

Noi non ci siamo praticamente mai fermati ed abbiamo preparato una serie di grandi novità, per continuare a sorprendere tutti i lettori affezionati dei nostri autori, a cominciare proprio da gennaio.

Intanto, per iniziare l’anno nuovo col piede giusto, continueremo a parlare dei grandi autori del Pensiero Positivo, ed è in arrivo un altro libro che svela i principi della saggezza orientale attraverso paradossi e storielle divertenti, sicuramente benvenuto per chi ha apprezzato “Apri il tuo cuore alla felicità”.

Per i fans delle grandi storie Fantasy, parleremo dell’ultima attesissima opera di una delle autrici più apprezzate del settore, Margaret Weis, mentre chi è stato coinvolto dai fantathriller, come “Aion” e “Il Settimo Santuario”, potrà presto vivere un’altra imprevedibile avventura.

In ogni caso, il 2011 non sarà abbastanza ben sfruttato, se non avremo dei buoni rapporti con l’altro sesso: visto l’entusiasmo con cui avete accolto i libri sui rapporti di coppia nei mesi scorsi, questo mese avremo una serie di novità sull’argomento, a cominciare dalla prossima settimana.

Intanto un grande Grazie ai lettori che ci hanno seguito nel 2010 e i nostri migliori auguri per un Meraviglioso 2011!

Read Full Post »

Il 4 Ottobre abbiamo parlato di un libro contenente consigli sulle abitudini di vita, ed un programma Yoga mirato, per rafforzare il sistema immunitario e presentarsi preparati alla stagione fredda. Per chi ha incominciato ad apprezzare lo Yoga grazie a questo libro, ed ovviamente per chi è già fan di questa disciplina, ecco un’agenda che vi piacerà di sicuro.

Per ogni giorno dell’anno c’è un esercizio, a sua volta collegato ad un programma differente per ciascuna settimana. Per iniziare col piede giusto la settimana di lavoro, ogni lunedì c’è una pillola di saggezza orientale.

Il tutto con una grafica improntata alla calma ed alla pace interiore.

Per un 2011 in forma, dentro e fuori.

Read Full Post »

“Immaginate di aver trascorso un bellissimo pomeriggio al mare con un amico. Quando tornate a casa, scoprite che un camion ha appena scaricato una montagna di letame davanti alla vostra porta. Vi sono tre cose da sapere in merito a questo carico di letame:

1)      Voi non l’avete ordinato. Non è colpa vostra.

2)      Dovete tenervelo. Nessuno ha visto chi l’ha scaricato, quindi non potete chiamare nessuno che lo porti via

3)      E’ lurido e offensivo, e il suo olezzo invade tutta la vostra casa. E’ quasi insopportabile.

In questa metafora, il camion carico di letame di fronte alla casa equivale alle esperienze traumatiche che si sono riversate su di noi durante la vita. Come per il carico di letame, vi sono tre cose da sapere in merito alle tragedie che ci capitano:

1)      Non le abbiamo ordinate. E ci diciamo:”Perché proprio io?”

2)      Dobbiamo tenercele. Nessuno, nemmeno i nostri migliori amici, possono portarle via (anche se magari ci provano).

3)      Sono orrende, distruggono la nostra felicità e il dolore che provocano invade tutta la nostra esistenza. Sono quasi insopportabili.

Di fronte a un carico di letame, si può reagire in due modi. Il primo consiste nel portarci appresso il letame. Ne mettiamo un po’ in tasca, un po’ lo infiliamo nella camicia e persino nei pantaloni. Quando ci portiamo appresso il letame, scopriamo di perdere un sacco di amici! Anche gli amici migliori diradano le loro visite.

<<Portarsi appresso il letame>> è una metafora che allude allo stato depressivo, alla negatività o alla rabbia. E’ naturale e comprensibile reagire alle avversità. Ma perdiamo molti amici perché è altrettanto naturale e comprensibile che non vogliano stare con noi, quando siamo così depressi. Inoltre, la montagna di letame non si riduce, mentre l’odore diventa più intenso via via che macera.

Per fortuna, c’è una seconda via. Quando ci ritroviamo con una montagna di letame, facciamo un bel respiro, dopodiché ci mettiamo al lavoro. Tiriamo fuori la carriola, il forcone e la vanga. Con il forcone trasferiamo il letame nella carriola, andiamo sul retro della casa e lo scarichiamo in giardino. Un lavoro faticoso e difficile, ma sappiamo di non avere alternative. A volte, riusciamo a riempire solo mezza carriola al giorno. Però facciamo qualcosa per risolvere il problema, invece di lamentarci e cadere in depressione. Giorno dopo giorno, spaliamo il letame. Giorno dopo giorno, la montagna si riduce. A volte ci vogliono anni, ma arriva il mattino in cui vediamo che il letame davanti a casa non c’è più. Inoltre, in un’altra parte della casa è avvenuto un miracolo. Il nostro giardino è un’esplosione di fiori variopinti. Il loro profumo arriva fino alla strada, tanto che i vicini e i passanti sorridono compiaciuti. Poi l’albero da frutto nell’angolo si è quasi ripiegato su se stesso da quanto è carico di frutti. E i frutti sono così dolci; non se ne trovano di altrettanto buoni. Ce ne sono così tanti che possiamo condividerli con i vicini. Persino i passanti possono assaggiare i frutti miracolosi.”

Questo è solo un assaggio delle numerose storie, spesso davvero divertenti, che Ajahn Brahm utilizza, in “Apri il tuo cuore alla felicità”, per spiegare tante piccole verità sulla “Causa della felicità”, uno dei quattro pilastri dell’insegnamento buddista. Sempre col sorriso sulle labbra. Non diventerete necessariamente buddisti (non è lo scopo del libro), ma imparerete a sorridere di più, e a complicarvi la vita di meno.

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: