Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Sofferenza’

Hai perso il lavoro, i risparmi si sono volatilizzati, una persona vicina a te si è ammalata gravemente, hai divorziato, hai seri problemi con i tuoi figli… tutte queste cose insieme magari.
Se non pensi che un libro possa aiutarti a cambiare mentalità, e con questo rimettere ordine nella tua vita, pazienza… chiudi pure questa finestra e continua a recriminare sul perché è successo tutto nello stesso momento, perché non hai scelto il lavoro giusto, perché non hai detto la cosa giusta nel giusto momento al tuo partner, perché non ti sei fatto visitare un anno fa, e perché alla fine di tutto il mondo ha deciso di colpire solo te con tutte le sfighe possibili.

Se invece non escludi di riprendere in mano la tua vita, continua a leggere: non sto dicendo che sia facile, e che sia veloce, ma ce la puoi fare.

Come dice Daphne Rose Kingma, nell’introduzione di “Quando tutto va a rotoli – Le 10 cose da fare nei momenti di crisi”: “Qualcosa (una forza dentro di voi, eppure più grande di voi) vi sta esortando a cambiare. E come fate ad accorgervene? Perché state soffrendo. La presenza del dolore è una promessa di cambiamento. Questo perché soffrire è doloroso, e quando si soffre si è molto più inclini a correre dei rischi, a passare all’azione, a rimboccarsi le maniche, a sbarazzarsi delle brutte abitudini, a liberarsi delle difficoltà per superare il dolore che ci attanaglia.”

La stessa autrice ha affrontato un momento del genere:”In questi ultimi due anni, oltre a godermi le gioie della vita, ho traslocato due volte, sia da casa sia dall’ufficio, sono stata coinvolta in un serio incidente stradale, ho rotto una relazione sentimentale durata dieci anni, ho subito gravi lesioni fisiche, ho perso la mia bella fetta di quattrini nel tracollo finanziario che ha investito il paese (oltre alla mia mailing list di diecimila indirizzi per via dell’incuria del gestore del mio sito web), sono stata convocata dal fisco e ho dato inizio a una nuova attività di consulenze”.

Come puoi vedere, l’autrice è molto schietta, e questo approccio si respira lungo tutto il libro. Forse puoi darti una possibilità…

Annunci

Read Full Post »

Proprio così. Gli eventi traumatici della nostra vita, come la perdita di una persona cara, la fine di un amore, una sofferenza fisica dovuta a malattie o violenze, hanno molto spesso, come primo effetto, quello di farci sentire soli. Lo sa bene Michelle Paisley, che nella sua vita, a cominciare dall’infanzia, e attraverso tutta la gioventù, ha dovuto affrontare una serie impressionante di disavventure familiari prima, e personali poi.

“Tuttavia” come spiega in termini di una semplicità disarmante “a pensarci bene, sappiamo di non essere mai soli, di far parte di un’immensa forza d’amore che ci unisce tutti. Questa unione è lo yoga, e mi ha aiutata a superare numerose strazianti sofferenze in questa vita.”

Il contatto con la saggezza dei testi yoga, ha aiutato Michelle a “lasciare andare”, uno dei concetti della filosofia orientale alla base del superamento di sofferenze fisiche ed emotive.

Così ha deciso di raccontare, con la massima schiettezza, tutte le esperienze della sua vita, e di come si siano legate ai progressi nella sua conoscenza dello yoga, e come questo a sua volta l’abbia aiutata a star meglio. Anche se in questo preciso momento stiamo soffrendo, e non vediamo vie d’uscita, non siamo mai soli.
La scheda del libro “Yoga per guarire la sofferenza” è visibile qui.

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: